21/06/2018

Giacomo De Vito
Burning down the house

Giovedì 21 giugno dalle ore 18:30 alla Galleria Gliacrobati.
La mostra resterà aperta da giovedì 21 giugno a sabato 21 luglio.
Orari: da Mercoledì al Sabato, dalle 15.30 alle 19.30.

Galleria GliAcrobati
Via Ornato 4, 10124 Torino

11/06/2018

Lezioni (irregolari) di storia dell’arte
Le mani silenti: gli outsider delle grandi opere d’arte

Lunedì 11 giugno dalle ore 18:00 alle 20:00, una collaborazione con il PARI-Polo delle Arti Relazionali e irregolari, Opera Barolo e Città di Torino.

Uno sguardo storico su quella manodopera che ha contribuito nei secoli a costituire l’attuale patrimonio artistico italiano. Una lettura a tutto tondo per prendere coscienza di quante mani anonime hanno accompagnato con sacrificio, sapienza e passione, i grandi maestri dell’arte e dell’architettura, da Brunelleschi a Bernini. Ne viene fuori una panoramica di personaggi, ma anche di intere fasi della lavorazione dell’opera, che sono definibili outsiders – eppure determinanti alla tessitura di una trama culturale collettiva.

Galleria GliAcrobati
Via Ornato 4, 10124 Torino

23/05/2018

Visioni fra Cielo e Terra

Mercoledì 23 Maggio alle ore 19:30, con un aperitivo musicale, la Galleria Gli Acrobati inaugurerà, in quanto, per l’occasione, sede distaccata di Palazzo Barolo, la mostra Visioni fra cielo e terra: Giorgio Barbero & C – a cura di Tea Tarantino e Alessia Panfili. Protagonisti dell’evento nello spazio di Via Ornato 4 saranno Giorgio Barbero in dialogo con gli artisti Oby One ( Roberto Zaiacometti ) e Cosimo Cavallo.

La mostra, diffusa in più sedi attraverso diversi eventi, si propone di offrire – in occasione del quarantennale della legge Basaglia – spunti di riflessione sulla trasformazione della psichiatria, indagandone le connessioni con l’arte contemporanea attraverso una rilettura critica di – potenti e differenti – visioni artistiche. Nell’occasione la galleria Gli Acrobati esporrà opere su carta di Giorgio Barbero, paesaggi astrali metafore di un viaggio nell’arte oltre il tempo e lo spazio, in acrobatico dialogo con le Città del futuro di Oby One, assemblage perfetto gioco di incastri fra componenti di varia forma e materiale e i ritratti fantasmatici di Cosimo Cavallo.

Cosimo Cavallo, torinese di origini, nasce nel 1968 e frequenta l’accademia di belle arti dove si diploma con una tesi sul concetto di spazio in Fellini. La sua arte può definirsi diretta istintuale graficamente espressionista.

Oby One è il nome d’arte di Roberto Zaiacometti, nato ad Ivrea nel 1948, che ha iniziato a disegnare a metà degli anni settanta durante le pause di lavoro alle macchine di stampa. Dal 2000 produce opere tridimensionali tra cui le “Città del futuro” in mostra.

 

Programma:

PARI- Polo delle Arti Relazionali e Irregolari: Palazzo Barolo
Mercoledì 23 maggio Conferenza stampa ore 11.00, Salone d’onore
Inaugurazione dalle 1 7.00 alle 19.00, Appartamenti Elena Matilde

Galleria GliAcrobati
Mercoledì 23 maggio, Aperitivo musicale dalle 19.30 alle 20.30
Inaugurazione – Mercoledì 23 maggio 2018,
Via Ornato 4, 10124 Torino

13/04/2018

BE BOZ BE ART

L’associazione Spirit of Boz di Julien Friedler sviluppa un programma intitolato Be Boz Be Art, che comporta diversi settori di intervento e che contribuisce a divulgare, in tutto il mondo, nuove pratiche artistiche allo scopo di dar loro visibilità.
La sera dell’inaugurazione Julien Friedler presenterà il suo progetto Be Boz Be Art, illustrato dalle opere in mostra raccolte in giro per il mondo e da alcune opere dell’artista. Tutte le persone presenti verranno invitate a compilare il questionario della Foresta della anime.
La mostra è curata da Dominique Stella e prodotta dall’associazione Spirit of Boz, Julien Friedler.

 

Inaugurazione – Venerdì 13 aprile 2018, ore 18:00
Via Ornato 4, 10124 Torino

30/03/2018

IN LIMINE TEMPORIS

La Galleria Gliacrobati è lieta di invitarvi venerdì 30 Marzo 2018, dalle ore 19.30, al finissage di “In limine temporis FC 5/5”, il composito lavoro espositivo tra talk, archivio e performance dell’artista Sara Conforti, frutto del percorso artistico di ricerca svolto con le pazienti di Fragole Celesti, comunità doppia diagnosi femminile per la cura di abusi maltrattamenti e violenze.

Per l’occasione sarà riproposta la IX Edizione di “13600HZ I Concerto per macchine per cucire / In limine temporis” (on soundtrack), il nono tableaux vivant di Sara Conforti (che rinnova la collaborazione con il Dipartimento Educazione Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Francesca Cinalli – Coreografa e drammaturga – e Paolo de Santis – Compositore) e che in questa sua nuova edizione, che l’artista ha voluto dedicare al percorso svolto in Comunità, si avvale della preziosa sinergia con i musicisti Stefano Bertoli e Claudio Demarco.
Dopo “Damnatio Memoriae” svoltosi l’8 Marzo 2017 in Galleria Umberto I a Torino, l’artista torna nuovamente sui temi del femminile e dell’abuso, questa volta ispirandosi al percorso di ricerca artistica svolto con le pazienti di Fragole Celesti, coinvolte in quest’ultimo progetto sonoro, registrato per la prima volta su supporto fisico negli spazi di Officina Sonora di Torino.
Un lavoro corale che ha dato vita ad un opera/supporto in Limited Edition – 50 CD firmati e numerati e destinati alla vendita. Il ricavato andrà a sostenere i nuovi progetti dell’artista Sara Conforti all’interno della Comunità Fragole Celesti e finalizzati alla ricollocazione sociale e professionale delle ragazze ospiti della struttura attraverso la creazione di una sartoria sociale.

Sulla piattaforma Produzioni dal Basso è attivo un crowdfunding a sostegno dell’iniziativa.

Si ringraziano:
Regione Piemonte – Assessorato Pari Opportunità
Monica Cerutti – Tiziana Minunni
Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea
Anna Pirtonti – Paola Zanini
Comunità Fragole Celesti – Comunità doppia diagnosi femminile per la cura di abusi, maltrattamenti e violenze
Fermata d’Autobus Associazione Onlus
Galleria Gliacrobati
Francesco Sena – Gallerista
Francesca Cinalli – Coreografie e drammaturgie performative I 13600HZ Concerto per macchine per cucire
Paolo de Santis, Stefano Bertoli, Claudio Demarco – Sound performer 13600HZ Concerto per macchine per cucire IX Edizione
Luca Ciampitti – Riprese camere a circuito chiuso
Officina Sonora Recording – Torino
Jumbo System – Fornitura cartelle d’archivio
Diplopie

Si ringraziano le utenti di Fragole Celesti che hanno partecipato al progetto

In Limine Temporis
Finissage – Venerdì 30 marzo 2018, ore 19:30
Via Ornato 4, 10124 Torino

07/03/2018

IN LIMINE TEMPORIS

Mercoledì 7 Marzo 2018 dalle ore 18.30 la Galleria Gliacrobati è lieta di presentare  IN LIMINE TEMPORIS FC 5/5, il composito lavoro espositivo tra talk, archivio e performance di Sara Conforti, frutto del percorso artistico di ricerca svolto con le pazienti di Fragole Celesti, comunità doppia diagnosi femminile per la cura di abusi, maltrattamenti e violenze.
Una nuova indagine sul concetto di gioia attraverso le progressive reminiscenze che partono da un abito indossato in un giorno di festa.

L’installazione presentata in galleria si inserisce all’interno del progetto Centosettantaperottanta I Ricicli Emozionali I Generazioni, l’archivio perpetuo e partecipato attraverso il quale Sara Conforti intreccia i confini tra abito e habitus per la creazione di nuovi modelli di comunità. Un lavoro portato avanti dal 2012, in collaborazione con il Dip. Educazione del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, ed approdato anche nella Comunità di Oglianico lo scorso Agosto 2017.

IN LIMINE TEMPORIS FC 5/5, una mostra/archivio composta da 5 video installazioni per la restituzione di questo processo d’indagine, che ha trovato il suo completamento plastico e sonoro (e la sua celebrazione) nella IX Edizione di 136OOHZ I Concerto per macchine per cucire, composta in esclusiva per il progetto e presentata in anteprima nell’ambito dell’inaugurazione della mostra.

La serata inizierà alle 18.30 con un talk sul ruolo della ricerca artistica per una trasformazione sociale. Un momento di parola che vedrà in dialogo sul tema: Monica Cerutti, Assessora Pari Opportunità Regione Piemonte, Anna Pironti e Paola Zanini, Dipartimento Educazione Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e i Rappresentanti di Fragole Celesti e Fermata d’Autobus.

Al termine della discussione il pubblico sarà coinvolto nell’ overture in performance: la IX Edizione di 136OOHZ I Concerto per macchine per cucire (on soundtrack) il nono tableaux vivent di Sara Conforti (che rinnova le collaborazioni storiche con Francesca Cinalli – Coreografa e drammaturga  Paolo de Santis – Compositore) e che in questa nuova edizione si avvale della preziosa sinergia con i musicisti Stefano Bertoli, Claudio Demarco.

Un nuovo lavoro corale che ha dato vita ad un opera in Limited Edition destinata alla vendita. 50 speciali supporti musicali in serie numerata registrati negli spazi di Officina Sonora di Torino e custoditi all’interno di preziosi taccuini realizzati in collaborazione con le pazienti.

Da conservare con amore.

Il ricavato della vendita andrà a sostenere i nuovi progetti dell’artista all’interno della Comunità Fragole Celesti finalizzati alla ricollocazione sociale e professionale delle ragazze ospiti. In partenza anche crowdfunding sulla piattaforma Produzioni dal Basso a sostegno dell’iniziativa.

Al termine dell’azione performativa sarà possibile accedere alla mostra/archivio In LIMINE TEMPORIS FC5/5.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Vi aspettiamo numeros*

 

In Limine Temporis
Vernissage – Mercoledì 7 marzo ore 18:30
Aperto al pubblico dal mercoledì al sabato, dalle 15:30 alle 19:30
Via Ornato 4, 10124 Torino

28/02/2018

La terapia dell’Arte

Finissage

Mercoledì 28 febbraio alle ore 18.30, a conclusione del ciclo espositivo La terapia dell’arte, la Galleria Gliacrobati, presenterà una conversazione tra i curatori delle mostre e Wilma Cipriani, già nostra ospite per la conferenza d’apertura “La differenza tra rappresentazione estetica e l’esperienza estetica”.

La terapia dell’arte è stato un percorso che si è svolto su cinque settimane nei nostri spazi, permettendo a cinque differenti arte- terapeuti di esporre, una settimana l’uno, una selezione di opere realizzate dai propri pazienti e rappresentative del loro lavoro e dell’interpretazione che ne danno. Partendo da un approccio personale, l’obbiettivo è stato restituire le diverse dinamiche metodologiche che contraddistinguono la professione dell’arte- terapeuta e naturalmente quel farsi del rapporto intimo con il paziente, di cui l’opera finita è solo un momento.

All’evento saranno presenti Wilma Cipriani, Roberta Billé, Deborah Bormann, Luigino Bardini, Maria Luisa Camurati e Raffaella Carola Lorio, che interverranno cercando di portare alla luce le contiguità così come le differenze che sono emerse nel susseguirsi delle mostre.

Questo incontro sarà l’occasione per presentare il catalogo che raccoglie i testi che gli arte terapeuti hanno scritto a supporto delle loro esposizione, introdotti da due testi di Wilma Cipriani e Marco Petrocchi.

22/02/2018

La terapia dell’Arte

Quinto appuntamento:
Ti invito in atelier
a cura di Raffaela Carola Lorio
22 febbraio 2018, h 18.00

15/02/2018

La terapia dell’Arte

Quarto appuntamento:
MIManifesto
a cura di Maria Luisa Camurati
15 febbraio 2018, h 18.00

Seguirà:

22 febbraio a cura di Raffaella Carola Lorio

08/02/2018

La terapia dell’Arte

Terzo appuntamento:
L’ARTETERAPIA NELL’ARTE
a cura di Luigino Bardini
8 febbraio 2018, h 18.00

Seguiranno:

15 febbraio a cura di Maria Luisa Camurati
22 febbraio a cura di Raffaella Carola Lorio

01/02/2018

La terapia dell’Arte

Secondo appuntamento:
…VERSO LA RELAZIONE
a cura di Deborah Bormann
1 febbraio 2018, h 18.00

Seguiranno:

8 febbraio a cura di Luigino Bardini
15 febbraio a cura di Maria Luisa Camurati
22 febbraio a cura di Raffaella Carola Lorio

25/01/2018

La terapia dell’Arte

Primo appuntamento:
IN ESSERE
a cura di Roberta Billè
25 gennaio 2018, h 18.00

Seguiranno:

1 febbraio a cura di Deborah Bormann
8 febbraio a cura di Luigino Bardini
15 febbraio a cura di Maria Luisa Camurati
22 febbraio a cura di Raffaella Carola Lorio

Mercoledì 24/01/2018

La differenza tra rappresentazione estetica e l’esperienza estetica

Wilma Cipriani, filosofa, psicologa, arte-terapista punto di riferimento per molti suoi colleghi, sarà ospite della galleria il giorno 24 Gennaio alle ore 18:30 per una conferenza che toccherà le diverse tematiche che verranno affrontate dalla mostra La terapia dell’arte che inaugurerà il giorno 25 e che vedrà cinque arte-terapisti, una settimana l’uno, esporre opere dei propri pazienti rappresentative del loro lavoro svolto sul campo. Per questo ci è sembrato importante invitare Wilma Cipriani a darci una prospettiva più teorica e profonda di ciò che significhi essere arte-terapista oggi. La conferenza che si intitolerà “La differenza tra rappresentazione estetica e l’esperienza estetica” verterà su come, dopo le moderne scoperte della neuroscienza, l’arte terapia può considerarsi una sorta di fisioterapia.

Conferenza di Wilma Cipriani
Mercoledì 24 Gennaio, ore 18:30

Dal 25/01/2018

La terapia dell’Arte

21 gennaio a cura di Roberta Billè
1 febbraio a cura di Deborah Bormann
8 febbraio a cura di Luigino Bardini
15 febbraio a cura di Maria Luisa Camurati
22 febbraio a cura di Raffaella Carola Lorio

Inaugurazioni h 18.00

9/01/2018

Contrappesi

Incontri con l’artista

SARAH BOWYER dialoga con FRANCESCO DE BARTOLOMEIS e SILVIO ZAMORANI

Martedì 9 Gennaio h18

29/11/2017

Contrappesi

Incontri con l’artista

MAURO BANFO dialoga con ENRICO REMMERT e MARCO ENRICO GIACOMELLI

Mercoledì 29 Novembre h19

31/10/2017

Splendida, Ardente

Noor Al Bahjat & Yara Said

Inaugurazione Martedì 31 Ottobre 2017 ore 18:00
La mostra sarà aperta fino al 23 Dicembre – giovedì, venerdì, sabato – dalle 15.30 alle 19.30 o su appuntamento

LEGGI DI PIU'
26/09/2017

Mauro Rolle – Io sono (dar)K

A cura di Francesco Sena e Marco Petrocchi

Inaugurazione Mercoledì 27 settembre 2017 ore 18:00  con la partecipazione del collettivo musicale ASSEMBLAGE
La mostra sarà aperta fino al 21 ottobre – giovedì, venerdì, sabato – dalle 15.30 alle 19.30 o su appuntamento

LEGGI DI PIU'